Tutte le novità a Poggio Cavallo, dalla tenuta, l'agriturismo, il ristorante. Dalla produzione dei prodotti locali come l'olio, ai menu del ristorante, agli eventi qui da noi o nei dintorni.

Da qualche giorno stiamo restaurando le decorazioni antiche in villa, grazie all'intervento di Monica Palari, restauratrice dei Beni Culturali, presso l'Archivio di Stato Firenze. 

Il suo intervento mira a recuperare le pitture murali, gli stucchi e le decorazioni dei soffitti nella sala da pranzo al secondo piano della villa. Decorazioni di un certo pregio, risalenti alla fine del settecento: il periodo di massima ricchezza e splendore della villa padronale della tenuta. Nello specifico parliamo di festoni, ghirlande di frutta, greche, e trompe-l'œil che riprendono falsi travi e rivestimenti in legno dei soffitti. A suo tempo questi elementi furono dipinti direttamente sul muro, senza utilizzo di carte dipinte già preparate e per questo hanno una certa importanza artistica.

Vedi

L'annuale appuntamento con i Canti del Maggio, quest'anno con un po' di ritardo, diventa la Festa di Spadino.  Quest'anno sarà il 9, 10, 11, e il  15, 16, 17, 18 giugno 2023.

La rassegna dei canti del maggio al podere di Ricasoli Grancia, appena fuori Grosseto sud ad un chilometro da Poggio Cavallo. Organizzati dal comitato 8a zona in collaborazione con Proloco Alborensis.

Vedi

I luoghi più belli, il vino più buono, la musica più grande, in Maremma.

Serate di musica imperdibili, con ospiti nazionali e internazionali. Un modo diverso per scoprire la maremma con gli occhi, con il gusto e con le orecchie. Questo è il Festival Internazionale di Scansano. Con la direzione artistica di Pietro Bonfilio.

Il Festival è un itinerario che unisce la bellezza della grande musica allo splendore della natura, il mistero dell’archeologia dei siti Etruschi, il fascino della storia dei castelli, chiese, conventi, casseri, antiche e nobili tenute, prestigiose case vinicole della Toscana e i teatri più antichi e importanti della Maremma: il Teatro Castagnoli di Scansano e il Teatro degli Industri di Grosseto.

Vedi

L'estate in tenuta di val delle Rose. Come di consueto la bella stagione porta un ricco programma di eventi nella grande cantina della Famiglia Cecchi, sulla strada di Poggio la Mozza, a una manciata di chilometri dalla Tenuta di Poggio Cavallo.

Serate musicali e degustazioni aperitivo sulla meravigliosa terrazza della tenuta, occasione per assaggiare tutte le etichette Val delle Rose. Tutti gli eventi si tengono alle 19:00, perfetto per un aperitivo romantico ed esclusivo.

Vedi

Un'altra pillola di storia, persone ed eventi che accaddero a Poggio Cavallo e nei dintorni. Proprio oggi è il giorno della commemorazione per l'eccidio di Maiano Lavacchio.

Il 22 marzo 1944 nella piccola località rurale, nelle campagne tra Grosseto e Magliano in Toscana, a poca distanza da Istia d'Ombrone, 11 ragazzi furono uccisi su ordine del prefetto, per mano dei nazifascisti. Considerati pacifisti, non erano schierati né con i fascisti né con i partigiani. Il gruppo, formato da giovani studenti e lavoratori agricoli, si era nascosto senza armi in due capanne costruite su Monte Bottigli per sfuggire alla leva obbligatoria imposta dalla Repubblica Sociale Italiana. Lavorarono e si insediarnono per un periodo nelle nostre campagne grazie all'affetto e alla ospitalità delle comunità agricole e dei poderi della zona.

Furono rastrellati e fucilati dopo un processo sommario, condotto dalle autorità locali. E’ la storia dei “Martiri di Istia”, un esempio di resistenza civile e passiva, una strage nell’Italia ancora controllata dal fascismo asservito all’occupante tedesco.

Vedi

Con il Fondo Ambiente Italiano alla scoperta del granaio lorenese di Alberese e di Poggio Cavallo: Domenica 19 febbraio. Siamo ben lieti di ospitare la visita e delegazione del FAI Grosseto che verrà a scoprire e raccontare la nostra tenuta. La visita è aperta a tutti

Una giornata dedicata alla scoperta del ruolo della civiltà rurale nella tutela del paesaggio in Maremma Toscana. La delegazione provinciale del FAI con un doppio appuntamento, ritrovo al mattino ore 10.30 al Granaio Lorenese, in località Alberese e il pomeriggio alle ore 15 qui alla Tenuta di Poggio Cavallo.

Vedi

Dopo 2 anni di intermittenza dovuti alla pandemia, tornano le feste dell'uva in Maremma. Vi segnaliamo le più belle più vicine a noi.

Scansano terra del Morellino, Cinigiano dominio del Montecucco, Pitigliano patria dell'omonimo Bianco. Le feste del vino in Maremma vantano etichette di fama internazionale e le cantine aperte sono l'opportunità per degustare alcuni dei migliori vini.

Sono anche i migliori weekend per visitare i territori durante il periodo della vendemmia e degustare i migliori prodotti delle aziende enogastronomiche locali. Le cantine saranno ben liete di accogliervi e raccontare le loro fatiche e le loro annate di vendemmia e stagionatura. Un viaggio di storia, gusto e divertimento; avrete l'opportunità di visitare le cantine sotterranee e le case antiche più belle e solitamente chiuse al pubblico.

Vedi

Corona fortificata e giardino perimetrico della città antica, non tutti sanno che le mura rinascimentali di Grosseto sono una delle meglio conservate d'Italia. E tornano a vivere durante la bella stagione a partire da Aprile di questo anno, con Arte, Musica e Spettacolo. Segnaliamo ai nostri ospiti e visitatori una rassegna di mostre, performance musicali, teatro, danza, letture da qui a Ottobre 2022.

In particolare, il Cassero senese e le casette cinquecentesche ospiteranno la prima edizione della rassegna culturale "Cassero in Arte" fino a Ottobre, e con la partecipazione di artisti come Fabio Capoccia, Germano Paolini e Romano Minucci. Per i più piccoli c'è il Teatro dei Burattini, un appuntamento fisso per tutte domeniche di maggio presso il Baluardo La Cavallerizza.

Ecco il programma completo...

Vedi

Il peposo toscano è un piatto della tradizione toscana che ci sentiamo di consigliarvi. Una specialità antica dalla lunga cottura ma semplice da preparare; Vi innamorerete di questo piatto, simile al cinghiale e al capriolo alla toscana; vi riporterà alla mente tutte le prelibatezze della carne cucinata come una volta, come facevano le nonne.

Ha un sapore corposo e un profumo inebriante grazie all'abbondantissimo pepe, il rosmarino, l'alloro; e il vino rosso nella quale viene cotta la carne di manzo. Tradizione vuole che sia preparata nel coccio: questo perché si dice fosse una ricetta inventata dagli addetti alle fornaci dei mattoni dell'opera del Duomo di Firenze, cotta lentamente negli stessi forni della terracotta. Dicono che lo stesso Brunelleschi ne apprezzasse la bontà nelle pause lavoro durante la costruzione della cupola di S. Maria del Fiore.

Vedi

Istia d'Ombrone è il paese più vicino alla Tenuta. Sotto Natale riserva sempre qualche sorpresa. Ecco il programma di quest'anno, che si svolge quasi tutto sulla giornata del 18 Dicembre con il mercatino e la casetta di Natale per i bambini.

Vedi

Prenotazione ristorante

Personal data

La prenotazione è valida a seguito della nostra conferma per mail o telefono.

Chiama
Farm hotel
Ristorante
Guida
Contatta